Perché è obbligatorio stipulare una polizza scoppio-incendio per la propria casa

20 aprile 2018

Si sa, nel momento in cui si decide di acquistare casa e di accedere ad un mutuo è l’istituto di credito stesso che ci vincola alla stipula di una polizza scoppio-incendio. Tale copertura assicurativa infatti è obbligatoria per chiunque al momento della stipula del mutuo ed è una garanzia, sia per la banca che per il proprietario dell’immobile.

La scelta alla quale si è sottoposti diventa quindi: stipulare la polizza con la banca oppure valutare le opzioni proposte da altre compagnie?

Ovviamente per scegliere è comunque inevitabile avere almeno le due alternative sottocchio.

Innanzitutto è importante sapere cosa si andrà a coprire con la stipula di una polizza scoppio-incendio per la propria casa. Spesso, l’acquisto della casa è considerato l’investimento per la vita, ed è per questo motivo che risulta essenziale proteggerlo fin dal suo nascere. La polizza scoppio-incendio protegge appunto da incendi o scoppi di oggetti di natura più o meno elettronica, che potrebbero procurare danni più o meno ingenti, fino per esempio ad un corto circuito dell’intero impianto. Inoltre, se danni ingenti dovessero comportare disagi anche ai vicini dell’abitazione, esistono tipologie di polizze scoppio-incendio che ci tuteleranno anche nei loro confronti.

Le compagnie sul mercato sono davvero molte ed ognuna di loro offre opzioni differenti. Per esempio ci sono polizze che coprono anche i danni conseguenti a fenomeni di allagamento oppure alle persone che potrebbero venir coinvolte in qualche incidente a seguito dello scoppio-incendio di qualche elettrodomestico.