Come scegliere l’offerta telefonica giusta

27 settembre 2018

Vista la forte concorrenza che si stanno facendo le diverse compagnie telefoniche, scegliere l’offerta migliore è tutt’altro che semplice. Le quattro compagnie presenti sul territorio italiano (Tim, Vodafone, Wind-Tre e Lliad) si stanno dando battaglia a colpi di promozioni sempre più vantaggiose. Queste spesso sono valide solo per periodi di tempo limitato e cambiano costantemente bisogna, quindi, tenersi aggiornati se si vuole scegliere quella migliore.

Ogni gestore propone offerte che variano in base alla tipologia di appartenenza dell’utente. Ad esempio, ci sono quelle per chi è già cliente o quelle rivolte a chi è stato cliente ma ha poi deciso di cambiare operatore. Ci sono poi quelle per nuovi clienti o quelle che offrono vantaggi se si convince un amico a cambiare compagnia. Generalmente quelle più competitive sono quelle rivolte ai nuovi clienti e a chi disdice, a quel punto è possibile che il vostro operatore vi proponga una nuova offerta più vantaggiosa della precedente per convincervi a restare.

Nella scelta dell’offerta giusta, oltre ovviamente al costo sono diversi i fattori da tenere in considerazione se non ci si vuole poi pentire.

Innanzitutto, bisogna valutare i servizi inclusi nel pacchetto, ossia, chiamate, SMS e traffico dati. Per quanto riguarda le chiamate può essere previsto un costo, verso mobili o fissi, al minuto o un canone settimanale o mensile. Ormai quasi tutte le promozioni prevedono un quantitativo di minuti gratuiti verso tutti (ad esempio 500 o 1000 minuti) o addirittura chiamate illimitate. Attenzione che alcune tariffe possono includere lo scatto alla risposta. Così come per le chiamate anche i messaggi possono essere inclusi o meno nell’offerta e se inclusi possono essere limitati o illimitati. Se gli SMS non sono inclusi, il loro costo dipende dall’operatore scelto ma spesso anche dall’operatore del destinatario. Tuttavia, con l’avvento di applicazioni di messaggistica come Whatsapp, gli SMS sono un parametro sempre meno considerato nella scelta dell’offerta migliore. Infatti, maggiore attenzione viene prestata al traffico dati previsto dalle varie promozioni. Il traffico dati, misurato in GigaByte (GB), consente la navigazione su internet, l’utilizzo dei social network e delle varie applicazioni.

È logico che le promozioni più attraenti, a prima vista, sono quelle che offrono più chiamate, messaggi e GB al minor costo. Non sono però solo questi i parametri da valutare nella scelta.

Un aspetto molto importante, se non addirittura il più importante, è infatti il livello di copertura. Non tutte le compagnie hanno la stessa copertura e può capitare che a seconda di dove ci si trova la ricezione vari in base all’operatore. È, quindi, opportuno valutare preventivamente la copertura nell’area in cui si vive e in quelle più spesso frequentate. Sui siti delle varie compagnie si possono consultare le mappe che indicano il livello di rete sul territorio.

Infine da non trascurare, soprattutto se si utilizza molto internet e si richiede una connessione dati veloce, è il tipo di rete previsto dal pacchetto. Normalmente gli operatori si appoggiano a reti 3G o 4G/LTE. La rete 3G permette una velocità di navigazione media mentre la 4G/LTE garantisce velocità maggiori. Tuttavia, prima di attivare un piano tariffario 4G (che avrà sicuramente un costo maggiore) conviene accertarsi che lo smartphone supporti questo tipo di rete. Attenzione, inoltre, che nei prossimamente sarà disponibile la rete 5G.