ASSICURAZIONE MOTO: QUALE DELLE 3 TIPOLOGIE È PIÙ ADATTA A VOI?

3 luglio 2019

assicurazione_moto_meetmysave

Solitamente chi decide di sottoscrivere una assicurazione moto, sceglie una polizza annuale, cioè con valore di 12 mesi dal momento della stipula.

Spesso però l’assicurazione moto non è necessaria per tutti e 12 i mesi. Infatti, per diversi mesi, la moto rimane in garage. Inutilizzata a causa del tempo troppo freddo dell’inverno. Quindi i possessori delle moto si trovano a pagare l’assicurazione anche per i mesi di inutilizzo del servizio.

Questo tipo di inconveniente riguarda le moto, poiché le auto al contrario vengono utilizzate ,durante l’anno, all’incirca allo stesso modo.

Per questo motivo esistono diverse tipologie di assicurazione moto che permettono, a chi le sottoscrive, di non pagare mesi a vuoto.

Temporanea

L’assicurazione moto TEMPORANEA è l’ideale per chi utilizza la moto in periodo molto brevi dell’anno, ad esempio se si usa la moto per andare dalla casa al mare alla spiaggia e quindi l’utilizzo effettivo del mezzo riguarda 2/3 mesi l’anno.

Questo tipo di assicurazione , è molto vantaggiosa al fine di evitare di pagare il servizio per mesi in più rispetto a quelli dell’utilizzo della moto.

Esiste anche la possibilità di fare un contratto semestrale che prevede una copertura di sei mesi.

Sospendibile

L’assicurazione moto sospendibile, è una assicurazione pensata per coloro che utilizzano il proprio ciclomotore per un periodo lungo, ma non continuativo nell’anno.

Nasce come una polizza di tipo annuale, ma al contrario di quella tradizionale è possibile sospenderla per alcuni mesi in cui la moto non viene utilizzata.

Questo garantisce un ottimo compromesso per chi utilizza spesso il proprio mezzo ma magari ci rinuncia solo nei mesi più freddi, come dicembre e gennaio. In questo caso la polizza temporanea non è adatta.

A consumo

L’assicurazione moto a consumo è una polizza studiata per far sì che si paghi solo in base ai km percorsi dal motociclista.

Sicuramente ottima per chi usa la moto non in maniera continuativa, ma per chi si concede una gita fuori porta durante qualche weekend.

Si paga un primo premio iniziale e poi il secondo viene calibrato in base ai km fatti, che viene conteggiato da una scatola nera con GPS integrato.

COME SCEGLIERE QUELLA PIÙ ADATTA A VOI?

La prima cosa da tenere in considerazione quando scegliete la assicurazione moto più vantaggiosa per le vostre esigenze è capire la frequenza di utilizzo del proprio mezzo, se è un uso assiduo o sporadico o limitato a qualche mese durante l’anno.

La seconda valutazione che va fatta, riguarda i preventivi e quindi i costi di sottoscrizione della polizza, che possono variare in base all’assicuratore e quindi l’ideale è confrontare i prezzi prima di decidere quale sia la più idonea.

Quindi prima di decidere di sottoscrivere una assicurazione moto, ricordate di valutare bene la frequenza di utilizzo del vostro mezzo.