SURROGA DEL MUTUO: 3 MOTIVI PER CUI SPESSO CONVIENE

9 aprile 2019

meetmysave_surroga

La surroga del mutuo scopriamo cos’è e perché a volte conviene prenderla in considerazione.

La surroga del mutuo è un tipo di contratto per cui si ha la possibilità di portare il proprio conto bancario con mutuo annesso dalla banca di origine ad un’altra che offre condizioni più convenienti. Surrogare il mutuo è diventata una operazione gratuita dal 2007, e non prevede l’estinzione del finanziamento acceso in precedenza. Consente però di modificare, senza costi aggiuntivi, i parametri del mutuo, ad esempio: la durata, il tasso di interesse o la rata di rimborso.
La surroga del mutuo è consigliata soprattutto per chi ha scelto un tasso fisso. Infatti, coloro che hanno stipulato un contratto a tasso variabile potrebbero incorrere in un aumento progressivo della rata, arrivando poi alla fine a pagare molto di più di quanto previsto dal finanziamento originario.
Un fattore importante per scegliere di cambiare mutuo è sicuramente quello di prestare attenzione alle tempistiche concesse dall’istituto di credito.
Ma quali sono i motivi per cui conviene fare la surroga del mutuo?

1) RISPARMIARE

Il primo motivo per cui consigliamo di attuare la surroga del mutuo è sicuramente quello di risparmiare. Questa motivazione inevitabilmente si collega strettamente anche con le altre due motivazioni.
Surrogare il mutuo, e quindi passare con il proprio finanziamento da una banca all’altra, porta molti vantaggi. Si possono avere delle variazioni nel contratto che porteranno l’utente ad avere un’offerta più vantaggiosa rispetto al mutuo acceso precedentemente.
Cambiare banca permette infatti di cambiare alcuni parametri che vedremo nei prossimi punti a vantaggio della surroga del mutuo.

2) ALLUNGARE O ACCELERARE I TEMPI

La surroga del mutuo ci permette di modificare le tempistiche di rientro ed estinzione.
Cambiando istituto di credito infatti possono cambiare alcune condizioni rispetto alle tempistiche di pagamento.
Con la surroga è infatti possibile allungare o accelerare i tempi di estinzione del mutuo in base alle proprie esigenze e alle possibilità garantite dalla banca.
Se il vostro intento è quello di allungare i tempi, sarà possibile creare una rata più bassa rispetto a quella originale, distribuendola su un numero più alto di rate.
Se l’intento è quello di accorciare i tempi, si potrà aumentare l’importo della rata distribuendola su un numero più basso di mensilità. Quest’ultima opzione spesso permette di ottenere anche un livello di interessi molto più basso.

3) PASSARE DAL FISSO AL VARIABILE O DAL VARIABILE AL FISSO

Il mercato finanziario ormai è noto per il suo essere molto rapido nei cambiamenti. Se è da qualche anno che ormai avete sottoscritto il vostro mutuo forse è ora di guardarsi intorno e procedere con una surroga. Infatti, i tassi d’interesse, negli ultimi anni, si sono notevolmente ridotti. Se il vostro finanziamento presenta un tasso fisso poco conveniente, cambiando banca potreste trovare un tasso fisso molto più favorevole. Oppure passare dal tasso fisso a quello variabile e viceversa.

In sostanza…

Insomma i vantaggi per la richiesta di una surroga del mutuo sono quasi tutti rivolti a chi ha sottoscritto un finanziamento poco conveniente che negli anni è diventata fonte di dispendio e quindi vuole risparmiare cambiando alcune condizioni con facilità.
Attenzione a verificare che ci siano le condizioni necessarie per poter trasferire il rimborso presso una nuova banca ottenendo così nuovi tassi di interesse e nuove condizioni.